Lo yoga per la salute dei geni

Lo Yoga per la salute dei geni

Lo yoga influenza il genoma attraverso un meccanismo epigenetico modificando l’espressione dei geni. Fino a pochi anni fa non si riusciva a spiegare tutti gli effetti benefici e duraturi che la pratica dello yoga portava a cuore, cervello, muscoli, sistema immunitario, apparato respiratorio e digestivo.

Ma che cos’è l’epigenetica?

L’epigenetica si occupa dello studio di tutte quelle modificazioni ereditabili che portano a variazioni dell’espressione genica senza però alterare la sequenza e la struttura del DNA.

Fra i meccanismi epigenetici, molti fattori dello stile di vita incidono sul genoma:

“La differenza fra genetica ed epigenetica può essere paragonata alla differenza che passa fra leggere e scrivere un libro. L’epigenetica permette interpretazioni diverse di un modello fisso (il libro o il codice genetico) e può dare luogo a diverse letture, a seconda delle condizioni variabili con cui il modello viene interrogato”. – Thomas Jenuwein

Grazie a una metanalisi di 18 studi pubblicata su Frontiers in Immunology si è potuto valutare gli effetti della meditazione e delle pratiche corpo-mente nella modulazione dell’espressione genica. I risultati hanno complessivamente dimostrato che vi è una ridotta espressione dei geni legati all’attività del NF-kB, ciò può essere inteso come l’inversione della risposta molecolare agli effetti dello stress cronico.

In caso di stress ambientale, con una minaccia fisica o sociale, si attivano regioni del cervello, l’asse ipotalamo-ipofisi-corticosurrene e il Sistema nervoso simpatico.
Con la produzione di neuromodulatori come l’epinefrina e la norepinefrina viene avviata l’infiammazione attraverso fattori di trascrizione che si legano e attivano i geni pro-infiammatori che a loro volta producono citochine infiammatorie.

In condizioni di stress con l’attivazione del sistema nervoso simpatico si ha la produzione del Fattore Nucleare Kappa B (NF-kB) che è un fattore di trascrizione chiave. Infatti questo fattore regola il DNA accendendo o spegnendo più di 400 geni diversi legati all’infiammazione che codificano per citochine infiammatorie. Più è alta l’attività di NF-kB più lo stress viene tradotto in uno stato d’infiammazione.

Mentre l’infiammazione acuta è una risposta adattativa di breve durata del nostro corpo che aumenta l’attività del sistema immunitario per combattere lesioni o infezioni, l’infiammazione cronica è un fenomeno maladattivo perché persiste quando non esiste una reale minaccia per il corpo.

L’infiammazione cronica è associata ad un aumento di:

  • cancro,
  • malattie neurodegenerative,
  • asma,
  • artrite,
  • malattie cardiovascolari,
  • disturbi psichiatrici (Depressione e disturbo da stress post-traumatico)

Nell’infiammazione cronica si ha la conservazione della risposta allo stress, detta risposta trascrizionale alle avversità e, se questa condizione è mantenuta da anni, esiste un elevato rischio di malattie legate all’infiammazione, alle infezioni, con l’accelerazione dell’invecchiamento biologico e una mortalità precoce.

Lo yoga grazie alla sua azione epigenetica modula l’azione del fattore NF-kB attenuandone la reattività permettendo di prevenire alcune malattie e di curarne altre.

Ma tutti gli effetti benefici, pur essendo duraturi, sono anche reversibili. Questo significa che la pratica deve essere costante, regolare e mantenuta per tutta la vita, se si vuole continuare a godere delle innumerevoli azioni positive.

Naturalmente i meccanismi epigenetici risentono di tutto il nostro stile di vita e quindi non basta praticare lo yoga, ma anche adottare un’alimentazione sana e allontanare fattori di rischio quali, fumo, alcool, zuccheri semplici, etc.

Lo yoga può d’altro canto aiutarci ad aumentare la consapevolezza dello stato di salute, continuare a focalizzarci sul proprio stile di vita e adottare nuove abitudini positive dotate di un forte potere epigenetico.

Clicca QUI per cominciare o continuare la tua pratica Yoga.

Fonte e bibliografia:

  • RSalute, La Repubblica 10.10.2017
  • Ivana Buric. What Is the Molecular Signature of Mind–Body Interventions? A Systematic Review of Gene Expression Changes Induced by Meditation and Related Practices. Front Immunol. 2017
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri ultimi contenuti via email.

Non ti invieremo spam. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Powered by ConvertKit

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

Test Prenatale Non Invasivo

Test Prenatale Non Invasivo

La nuova generazione di Screening Prenatale Non Invasivo su DNA fetale già dalla 10a settimana di gestazione

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prevenzione e benessere attraverso la giusta alimentazione e il corretto stile di vita

Sede ambulatorio privato Via Carlo Collodi 32 b Città di Castello (PG) Cell. 3482887300

Categorie