La dolce vita dei bambini

La “dolce” vita dei bambini: lo zucchero che uccide.

Ci sono forti evidenze scientifiche che l’assunzione di zuccheri aggiunti tramite bevande zuccherate porti ad un aumento del rischio di malattia cardiovascolare nei bambini attraverso un aumento dell’assunzione di energia, una maggiore adiposità (grasso viscerale) e dislipidemia. Per questi motivi l’American Heart Association ha ritenuto opportuno raccomandare che i bambini consumino 25 gr o meno (100 cal o ≈ 6 cucchiaini da tè) di zuccheri aggiunti al giorno e che bambini al di sotto dei 2 anni di età debbano evitare completamente l’assunzione di zuccheri aggiunti.
Naturalmente il genitore deve essere di esempio e fare la scelta saggia e intelligente di evitare di acquistare o far acquistare ai propri figli certi prodotti (bevande zuccherate, biscotti, merendine, snack etc.) ad elevata densità calorica con zuccheri aggiunti.

Gli zuccheri aggiunti, come definiti dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), comprendono tutti gli zuccheri utilizzati come ingredienti negli alimenti trasformati e preparati e gli zuccheri mangiati separatamente o aggiunti agli alimenti al tavolo. Non comprende gli zuccheri che si trovano naturalmente in un alimento, come il fruttosio nella frutta o il lattosio nel latte.

A partire dall’aprile 2018, le bevande con più di 5 grammi di zuccheri per litro potrebbero venire tassate. Questo dovrebbe incoraggiare le aziende a riformulare le loro bevande in modo che contengano meno dello 5% di zucchero.

Quanto “pesa” per la salute un soft drink?

Un nuovo studio fa luce su quante calorie e zuccheri aggiunti i bambini normalmente bevono.
Quasi due terzi dei bambini negli Stati Uniti hanno consumato almeno una bevanda zuccherata al giorno e circa il 30% ha consumato due o più bevande al giorno  tra il 2011 e il 2014.

I ricercatori hanno valutato il numero di volte che i bambini e gli adulti hanno bevuto bevande zuccherate, bevande di frutta, bevande sportive e energetiche, caffè dolci e tè.

In media, bere due o più bevande zuccherate al giorno fornisce più del 10% delle calorie giornaliere totali tra i bambini.
Le linee guida alimentari statunitensi raccomandano di consumare meno del 10% delle calorie giornaliere da zuccheri aggiunti e limitare o rimuovere le bevande zuccherate dalla dieta.

Lo studio pubblicato in Circulation è importante perché il consumo di bevande zuccherate è associato all’aumento di peso, al diabete di tipo 2, alle carie dentarie e alla dislipidemia (colesterolo alto) nei bambini con gravi conseguenze negative sulla salute.

I ricercatori hanno scoperto che tra i bambini dai 2 ai 19 anni, il 64,5% dei ragazzi e il 61,3% delle ragazze consumavano almeno una bevanda zuccherata al giorno.
I bambini più grandi, di età compresa tra i 12 ei 19 anni, hanno consumato più bevande zuccherate in media rispetto ai bambini più piccoli, secondo i dati.

Nel complesso i dati hanno mostrato che i bambini hanno consumato una media di 143 calorie e il 7,3% della loro assunzione giornaliera di energia è stata fornita da bevande zuccherate.

La raccomandazione principale per i bambini è quindi quella di limitare l’assunzione di bevande zuccherate a 8 once settimanali, cioè meno di una lattina a settimana (1 lattina è pari a 12 once).  

Per quanto riguarda le persone di 20 anni e più, i ricercatori hanno scoperto che circa il 53,6% degli uomini e il 45,1% delle donne hanno consumato almeno una bevanda zuccherata al giorno dal 2011 al 2014.

Conclusioni:
✔I bambini e gli adolescenti devono limitare l’assunzione di bevande zuccherate a 1 o meno per settimana (classe I, livello di prova A).
✔I bambini e gli adolescenti devono consumare non più di 25 g (100 cal o ≈ 6 cucchiaini da tè) di zuccheri aggiunti per giorno (classe IIa; livello di evidenza C).
✔Gli zuccheri aggiunti dovrebbero essere evitati nella dieta dei bambini sotto i 2 anni di età (classe III, livello di prova C)

.

Per promuovere la prevenzione e la salute nelle famiglie si organizzano eventi gratuiti nelle scuole dal titolo: Cibo e Benessere a scuola.

Contattaci dal link qui sotto.

Bibliografia: Added sugars and cardiovascular disease risk on children. A Scientific Statement From the American Heart Association. Circulation 2017 Vol 135(25)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri ultimi contenuti via email.

Non ti invieremo spam. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Powered by ConvertKit

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

Test Prenatale Panorama

Test Prenatale Panorama

La nuova generazione di Screening Prenatale Non Invasivo su DNA fetale già dalla 9a settimana di gestazione

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prevenzione e benessere attraverso la giusta alimentazione e il corretto stile di vita

Sede ambulatorio privato Via Carlo Collodi 32 b Città di Castello (PG) Cell. 3482887300

Categorie