Dieta Mima-Digiuno: cos’è e chi la può fare

Dieta Mima-Digiuno: cos’è e chi la può fare

Tutte le religioni promuovono il digiuno: buddisti, induisti, mussulmanie anche i cristinai durante la Quaresima osservano il digiuno. Ma quello che per le religioni è un modo per purificare il corpo e la mente, avvicinarsi all’assoluto, chiudere le porte alle tentazioni o fare penitenza, per la scienza è un modo per vivere più a lungo e in salute.

Attraverso una dieta povera di calorie infatti si possono attivare i geni della longevità e inibire quelli dell’invecchiamento.
La restrizione calorica del 30-40% in tutte le specie nelle quali è stata messa in atto, fa vivere di più. Ma la cosa più straordinaria è che si riducono anche le malattie senili come il cancro, la patologie cardiovascolari e quelle neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.
Purtoppo una restrizione calorica netta del 30% e prolungata nel tempo è una linea guida troppo drastica per le persone.

Il Dr Valter Longo, direttore dell’istituto della longevità della University of Southern California (Usc) e dell’Istituto Firc di oncologia molecolare (Ifom) di Milano, nel 2015 ha pubblicato sulla rivista Cell Metabolism i risultati di uno studio che applicava un’alimentazione a basso contenuto di proteine e bassissimo livello di zuccheri per 5 giorni ogni 3-6 mesi.

La restrizione calorica a tempo, compresa tra il 34 e il 54%, prevedeva una dieta composta per il 42-43% da carboidrati, per l’11-14% da proteine, per il 46% da grassi.

Dopo 5 giorni di questo tipo di dieta mima-digiuno (DMD) i 19 partecipanti allo studio sono stati sottoposti a controlli una volta ripresa la loro alimentazione. Tutti erano diminuiti di peso, avevano una minore quantità di grasso viscerale e nel sangue un livello inferiore  dei marcatori dell’infiammazione e delle malattie cardiovascolari. Ossa e muscoli non avevo subito nessuna conseguenza.

Nei topi si sono riscontrati meno tumori, un miglioramento delle funzioni del sistema nervoso e un aumento della densità ossea, ma soprattutto una sopravvivenza aumentata del 10%.

A quanto pare, come diceva anche Paracelso, è la dose che fa il veleno.

Secondo il Dottor Longo questo tipo di dieta riprogramma l’organismo rallentando l’invecchiamento e al tempo stesso lo ringiovanisce grazie alle cellule staminali capaci di rigenerare tessuti ed organi come ossa, muscoli, sistema immunitario, fegato ed anche cervello, dove si è vista una rigenerazione neurale e un miglioramento dell’apprendimento e della memoria.

La Dieta Mima Digiuno può essere fatta da tutti gli adulti sani e di peso normale tra i 18 e i 70 anni. In generale è sconsigliata a persone con più di 70 anni.

Chi NON la può fare:

Le donne in stato di gravidanza

Le persone anoressiche o sottopeso con un indice di massa corporea (BMI) inferiore a 18,5;

Le persone diabetiche che fanno uso di insulina o farmaci che abbassano i livelli di zucchero;

Le persone affette da patologie o che usano farmaci senza prima l’approvazione del medico curante;

Gli sportivi durante periodi di allenamento o gare.

Ecco le dieci regole della longevità:

La Dieta mima-digiuno è un programma dietetico da seguire in 5 giorni che stimola la longevità e un buono stato di salute, la gestione della massa corporea e il mantenimento sotto controllo di parametri emato-biochimici quali colesterolo, pressione arteriosa, glicemia, proteina C-reattiva (CRP) e il fattore di crescita insulino simile 1 (IGF-1).

Il programma nasce da 20 anni di ricerca e da scoperte condotte nella University of Southern California con il supporto del National Institute for Aging e del National Cancer Institute of the National Institute for Health.

Per seguire il programma e la dieta mima-digiuno è disponibile un kit della ProLon® che comprende minestre, barrette, drink, snack, infusi e tisane, vitamine e integratori tutti a base vegetale. Tutti gli ingredienti ProLon® sono esclusivamente di provenienza vegetale. Il tutto studiato e accuratamente progettato per nutrire il corpo con un regime calorico ristretto il più possibile, prossimo al digiuno.

ATTENZIONE! La dieta va sempre fatta sotto controllo medico, anche per chi è in buona salute.

Il 26 e il 27 maggio 2107 a Genova si è tenuta la prima edizione del Corso diretto dal Prof. Longo “Nutrizione e Longevità”. Il Dr Francesco Giombini, avendo partecipato a questo 1a edizione, si è così potuto perfezionare sull’applicazione della Dieta Mima-Digiuno spiegata direttamente dal Prof. Valter Longo.

Contattalo per avere informazioni su come praticarla.

“Tutto è veleno, e nulla esiste senza veleno. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto.”

– Paracelso (1493 – 1541)

La Dieta della Longevità
Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la Dieta Mima-Digiuno per vivere sani fino a 110 anni

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere


4 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri ultimi contenuti via email.

Non ti invieremo spam. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Powered by ConvertKit

Test Prenatale Non Invasivo

Test Prenatale Non Invasivo

La nuova generazione di Screening Prenatale Non Invasivo su DNA fetale già dalla 10a settimana di gestazione

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

NUTRITI & PREVIENI – Convegno AMARE 2018

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

DNA TEST: Scopri i segreti nascosti nei tuoi geni

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prossimamente: Cibo e Benessere a Scuola

Prevenzione e benessere attraverso la giusta alimentazione e il corretto stile di vita

Sede ambulatorio privato Via Carlo Collodi 32 b Città di Castello (PG) Cell. 3482887300

Categorie